Novità: Armocromia e Body Shape guide digitali, scopri ora

Tecniche di Comunicazione per un’Immagine di Successo

immagine di successo public speaking

La scelta dell’outfit svolge un ruolo cruciale nell’ambito della prima impressione, ma per costruire un’immagine di successo, occorre concentrarsi su molteplici aspetti. La comunicazione inizia con l’immagine estetica che decidiamo di proiettare a noi stessi e agli altri, ma per confermare l’impressione che trasmettiamo attraverso il nostro aspetto, è essenziale prestare attenzione ad una serie di elementi comunicativi: quali parole scegli, come le comunichi, cosa trasmetti con la tua voce e con il tuo corpo. 

Il public speaking e le tecniche di comunicazione sono tasselli fondamentali del puzzle che compone la nostra immagine strategica. 

Il triangolo della coerenza: dall’immagine al contenuto

Nel public speaking si parla di triangolo della coerenza, dove i tre angoli sono rappresentati da corpo, voce e contenuto. Quando c’è coerenza tra questi elementi, lo speaker trasmette autenticità e si connette emozionalmente col pubblico.

Creare coerenza tra corpo, voce e contenuto non è affatto scontato, anzi è una ricerca continua. La coerenza tra i tre elementi è direttamente proporzionale a quanto lo speaker sente e vive ciò che dice.

Ad esempio, se lo speaker sta raccontando il lancio di nuovo prodotto e ha l’intento di persuadere la platea della bontà di questa novità, si potranno creare due scenari.

Il primo scenario:

Lo speaker conosce bene il prodotto, ma la sua presentazione è mal strutturata, in più la sua voce è piatta e monocorde. A ciò si sommano la tendenza a guardare più le slide che il pubblico e un linguaggio del corpo rigido e meccanico. Il risultato? Il pubblico si annoierà e non percepirà a pieno il valore del nuovo prodotto. Del resto, se non siamo noi in primis entusiasti di ciò che “vendiamo”, come possiamo creare entusiasmo in chi ci ascolta? 

Il secondo scenario:

Lo speaker è perfettamente preparato sui contenuti e li trasmette con chiarezza, sicurezza e naturalezza. Modulando bene la voce, muovendosi con scioltezza e osservando il pubblico, pronto a captarne segnali di dubbio o di consenso. Questo speaker potrà anche non essere perfetto nella delivery della sua presentazione, ma proprio perché nel suo speech non lascia nulla al caso e perché comunica con scioltezza e autenticità, arriverà al pubblico e lo contaminerà con il suo entusiasmo.

Ecco ora alcuni consigli per avvicinarti sempre di più al triangolo della coerenza.

triangolo della coerenza

Come il triangolo della coerenza può aiutarti ad creare un’immagine di successo

Data per assodata la validità dei contenuti proposti, ci concentriamo sugli altri due aspetti che compongono il triangolo: il corpo e la voce

Il corpo

La gestualità deve essere morbida, aperta e sempre coerente con ciò che comunichi. I gesti da evitare sono quelli di chiusura (ad esempio le braccia incrociate) e quelli di auto contatto protettivo (ad esempio, toccarsi il viso, il naso, il mento, gli occhiali…)

All’inizio del discorso è sempre bene stare fermi, evitando di dondolare e camminare sul palco.

Questo perché in apertura devi trasmettere la tua sicurezza e solidità. Successivamente nel corso dello speech, ti consiglio di muoverti usando le ancore spaziali: apri il discorso stando al centro del palco, ti sposti alla tua destra per argomentare il primo punto del tuo speech, al centro per argomentare il secondo, alla tua sinistra per argomentare il terzo e infine torni al centro per concludere. L’uso delle ancore ti aiuta a evitare di sembrare un soldatino di piombo – che trasmette rigidità e controllo – oppure un leone in gabbia – che trasmette ansia e nervosismo.

 Non dimentichiamo l’importanza delle espressioni facciali che devono essere sempre coerenti con ciò che stai dicendo. Se sorridi mentre dai una notizia spiacevole oppure se dai una buona notizia con il volto serio, capisci bene che qualcosa non torna. Il pubblico percepisce la tua mancanza di autenticità e di colpo la tua credibilità e autorevolezza ai suoi occhi crollano.

immagine business public speaking

La voce

Il tono deve essere sempre coerente con ciò che comunichi. La tua voce deve essere gioiosa quando comunichi qualcosa di bello ed entusiasmante, pacata e triste quando annunci qualcosa di poco piacevole, assertiva quando esprimi il tuo messaggio e il tuo invito all’azione, decisa quando argomenti. Insomma, la tua voce deve essere a colori.

Per allenare le tonalità della tua voce, ti consiglio di fare questo semplice esercizio: prendi un libro, aprilo e leggi una frase qualsiasi. Prima con un tono gioioso, poi tono triste, poi malinconico, poi disgustato, poi indifferente, poi rabbioso… Li senti i toni della tua voce? Ecco, li devi portare con coerenza nei tuoi discorsi. Senza aver vergogna di risultare finta, perché in realtà sei finta quando comunichi con un tono piatto e monocorde, asettico.

Non da ultimo la tua voce si deve sentire, altrimenti le tue parole andranno perse.

A tal proposito, ecco tre semplici esercizi per potenziare la tua voce.

  • Primo esercizio: allena la respirazione diaframmatica, ovvero la respirazione bassa che rilassa i muscoli della gola e ti fa avere più aria. A tal proposito, ti consiglio di sdraiarti sul letto, di mettere sulla tua pancia un libro e di osservare questo libro che si alza e si abbassa. Ogni volta che inspiri si alza e ogni volta che espiri, il libro sulla tua pancia si abbassa. In questo modo, ti disabituerai ad una respirazione toracica alta e allenerai una respirazione bassa o diaframmatica.
  • Secondo esercizio: pronuncia la S sibilante, almeno per 5 minuti al giorno. Questo esercizio pulisce le corde vocali.
  • Terzo esercizio: riscalda la tua voce. Inizia a cantare la tua canzone preferita a bocca chiusa. Lo fanno anche i cantanti.

Ora prova a immaginarti sul palco, non importa se si tratta di un grande evento o di una riunione col tuo team. Immaginati a tuo agio nel tuo abbigliamento, felice della tua immagine, sicura e coinvolgente nel modo in cui comunichi. Osserva i volti sorridenti delle persone davanti a te, senti la loro presenza emotiva e incoraggiante. Immagina gli applausi.

Come ti fa sentire tutto questo?

Se ti sembra impossibile, credimi, è solo perché non ci credi abbastanza e non hai ancora fatto il primo passo. Fallo ora!

Chiara Alzati prima impressione

Se a questo punto ti stai chiedendo chi sono e di cosa mi occupo, te lo spiego subito.

Mi chiamo Chiara Alzati e sono la Founder della Chiara Alzati Srl, azienda specializzata in Formazione in ambito Public Speaking e Comunicazione Efficace per Corporate. Nel 2016, dopo aver coltivato per tanti anni il Public Speaking solo come hobby, ho stravolto la mia vita, lasciando un posto di lavoro a tempo determinato per avviare la mia attività.

Trasformare la mia passione in professione è stato per me come rinascere. È per me ogni volta una splendida sensazione e soddisfazione affiancare le persone nello sviluppo del loro potere comunicativo.

Per sapere di più sul mio metodo, ti invito a visitare il mio sito Parlarechiaro.com 

Condividi l'articolo
alessandra Ragusa armocromia

Benvenuta

Ciao, sono Alessandra. Sono consulente d’immagine & armocromia. Scopri i miei servizi

NEWSLETTER
CERCHI QUALCOSA?
SCOPRI LE GUIDE DIGITALI
servizio body shape guida

Body Shape

La guida per scoprire la tua body shape con una selezione di capi che valorizzano la tua fisicità

guida pdf armocromia

Armocromia

Gli ebook dedicati all’armocromia, per ogni stagione

Alessandra Ragusa

Laureata in lingue e comunicazione, lavoro da anni nel mondo del marketing.

Amo la moda come forma d’arte e credo nello stile come voce per esprimere se stessi.

Per questo dopo anni di lavoro in diverse agenzie di comunicazione, ho deciso di seguire le mie inclinazioni personali e il mio sogno di diventare consulente d’immagine, style coach e personal shopper.

Newsletter
Prenota una call conoscitiva

15 minuti gratuiti via webcall per raccontarmi di te e delle tue esigenze. Sarà mia premura indicarti il servizio più adatto a te